pensione

  • Legge di Stabilità e pensioni: l’ultima speranza dalla Camera

    La tanto discussa Legge di Stabilità (la legge finanziaria per il 2014) non è ancora arrivata alla discussione alla Camera dei Deputati, ma porta già con se moltissime richieste di modifiche, come (e non avevamo dubbi in merito), quelle relative alle pensioni. Il viceministro dell’Economia Stefano Fassina, ha infatti affermato di voler intervenire soprattutto per quanto riguarda l’indicizzazione delle pensioni, criticata da più parti nelle scorse settimane e della quale vi avevamo già parlato qui (qui invece trovate un altra parte della Legge molto criticata, quella relativa al cosiddetto “contributo di solidarietà”). Insomma questa Legge di Stabilità ancora non sembra aver trovato […]

  • Pensioni: la spesa per i ricchi e quella per i poveri

    Sembrerebbe incredibile, ma secondo i dati diffusi dall’Istat sui trattamenti pensionistici nel 2011, la spesa per il 44% delle pensioni più povere sarebbe stata praticamente uguale a quella per il 5% di quelle più ricche. Insomma, nel corso del 2011, i pensionati che hanno guadagnato più di tremila euro al mese (parliamo di quasi 900 mila persone), avrebbero preso complessivamente quanto recepito da 7.3 milioni di pensionati che non raggiungono la quota di mille euro mensili. La differenza, giudicata incredibile (e da alcuni ingiusta), riguarda anche il sesso dei pensionati. Sarebbero più di tre quarti gli uomini titolari di pensioni […]

  • Pensioni Insegnanti: la manifestazione del 30 Novembre si avvicina

    Lo scontento derivato dalla mancanza di riforme e di norme risolutrici nella Legge di Stabilità 2014 non si ferma a quanto espresso nei giorni scorsi dalle parti sociali e politiche. Tra gli “abbandonati” dalla legge finanziaria ci sono infatti anche i cosiddetti “quota 96” della scuola, cioè gli insegnanti che in base alla riforma introdotta dall’ex ministro del lavoro Fornero non hanno potuto ottenere la pensione, pur avendo maturato i requisiti necessari. Sono definiti “quota 96” perchè questo numero rappresentava il valore necessario per ottenere la pensione, e si otteneva sommando gli anni di anzianità a quelli di servizio (ad […]

  • Pensioni INPDAP: truffa ai danni dell’INPDAP

    Truffa ai danni dell’INPDAP. E’ quanto si legge sul sito dell’Ansa pubblicato poco fa. La Procura di Messina avrebbe infatti fatto arrestare già 12 indagati, compreso un ex dipendente INPDAP (licenziato nel 2012) che pare avesse agevolato l’ottenimento della pensione di reversibilità da alcuni “presunti” vedovi di dipendenti pubblici truffando così l’Inpdap. Inoltre queste persone, grazie al Cud così ottenuto, riuscivano inoltre a ottenere prestiti da finanziare, anch’esse raggirate. La cifra della presunta  truffa sarebbe pari a 100 mila euro. A 4 persone è stata contestata l’associazione per delinquere, ad altre 8 persone sono stati concessi gli arresti domiciliari. In […]