pensione

  • Cosa cambia nel 2014 per le pensioni?

    Il 2014 è iniziato da poco, vediamo quindi quali sono le novità principale previste per l’anno in corso in materia di pensioni. Innanzitutto il 2014 è l’anno di piena applicazione dei requisiti per ottenere la pensione previsti dalla riforma Fornero, che, è scontato dirlo, prevedono un aumento dell’età necessaria per congedarsi dal lavoro. I dipendenti del settore privato, i lavoratori autonomi e i dipendenti pubblici dovranno attendere il compimento dei 66 anni più tre mesi per ritirarsi del lavoro mentre per le lavoratrici non pubbliche saranno sufficienti 63 anni e nove mesi. In aumento fino a 64 anni e nove […]

  • Allarme rosso per gli over 50

    Ormai le parole pensioni ed allarme sono sempre più associate, e abbiamo imparato bene a capirlo attraverso i post di questo blog. Un nuovo allarme è stato  lanciato nei giorni scorsi dall’Istat, secondo il quale 541mila cittadini italiani di età compresa tra i cinquanta e i sessantanove anni non avrebbero maturato il diritto alla pensione, non avendo versato contributi per tutto l’arco della vita lavorativa. Se solitamente gli allarmi per le pensioni riguardano quelle dei futuri pensionati, questa volta abbiamo a che fare con persone che a breve potrebbero trovarsi senza alcun reddito e, stando al rapporto, senza possibilità di […]

  • Quota 96: un’ultima speranza dalla Legge di Stabilità

    I lettori di questo blog ormai sono degli esperti in merito alla legge più discussa dell’anno: la tanto amata/odiata Legge di Stabilità (amata od odiata a seconda della categoria sociale a cui si appartiene). Nei giorni scorsi si è discusso di diverse questioni riguardanti le pensioni, soprattutto in materia di rivalutazione degli assegni. Tuttavia nessuno sembrerebbe più considerare la questione dei cosiddetti “quota 96” , circa 4000 lavoratori del settore scolastico il cui futuro è ancora appeso al filo della Legge di Stabilità.Dopo mesi di discussione in merito alla possibilità di ottenere una pensione da parte di queste persone (erano […]

  • Allarme della Corte dei Conti: l’INPS potrebbe rimanere al verde!

    Se pensavate che l’INPS fosse una delle poche istituzioni ad avere i conti in ordine cambierete idea: da quando l’ente ha accorpato infatti la gestione dell’Inpdap e dell’Enpals ha dimenticato le chiusure in attivo. L’allarme lanciato da diverse fonti e prontamente smentito dall’INPS stesso sulla possibile mancanza di fondi per pagare le pensioni già in essere (e soprattutto per quelle delle generazioni di futuri pensionati) è invece stato rilanciato e confermato dalla Corte dei Conti che ha affermato che sono necessarie riforme urgenti per consentire all’ente di continuare ad erogare le pensioni regolarmente. A metà novembre il presidente dell’INPS Antonio […]