lavoratori

  • Solo 17.000 i nuovi pensionati della scuola

    Se c’è un ambito di lavoro dove la riforma Fornero ha colpito più duramente, sicuramente questo è il comparto scolastico. L’aumento dell’età per la pensione, soprattutto per le donne, sta facendo sì che la scuola italiana sia sempre più affidata ad insegnati di più di sessant’anni, spesso stanchi e con una lunga e logorante carriera alle spalle. Parallelamente sono moltissimi gli insegnanti giovani, motivati e spesso precari, che affollano le graduatorie degli istituti e che in molti casi non potranno ottenere un posto di lavoro fisso in tempi ragionevoli. Il bicchiere potrebbe essere visto come mezzo pieno se consideriamo che […]

  • Esodati: (solo) uno su cinque ce la fa

    Torniamo ad occuparci degli esodati, le vittime non preventivamente calcolate della tanto vituperata riforma dell’ex ministro Fornero. Per chi non lo ricordasse (ne abbiamo già parlato in questo blog), gli esodati sono coloro che, incentivati a lasciare il lavoro in anticipo su attribuzione di una buona uscita da parte dell’azienda, si sono visti successivamente negare il diritto alla pensione, e si sono ritrovati quindi senza reddito e senza un posto di lavoro. Per ovviare al problema di queste persone (stiamo parlando di migliaia di uomini e donne praticamente impossibili da ricollocare nel mondo del lavoro) sono stati emessi diversi provvedimenti, […]

  • Pensioni: un tesoretto italiano nascosto in Svizzera

    Sono moltissimi i lavoratori italiani che nel corso degli anni sono emigrati in Svizzera alla ricerca di un lavoro. Molti di questi hanno deciso di trascorrere nel paese elvetico anche gli anni della pensione, molti altri hanno invece fatto ritorno in Italia, dimenticando, talvolta, la pensione! Sembrerebbe incredibile ma è quanto avviene ogni anno in Svizzera: secondo quanto comunicato dagli enti pensionistici del paese, sarebbero almeno 600.000 le persone che avrebbero diritto all’assegno di previdenza, ma hanno lasciato il paese e per questo motivo non risultano più reperibili. Pensioni: un tesoretto italiano nascosto in Svizzera La cifra è altissima: stiamo […]

  • Incentivi fiscali INPS 2013 per le aziende

    Finalmente dal 1° ottobre è attiva sul dito dell’INPS la procedura degli incentivi fiscali alle aziende che assumono a tempo indeterminato giovani fino a 29 anni di età. E’ possibile infatti scaricare dal sito dell’INPS il modulo telematico con il quale poter inoltrare le richieste preliminari di ammissione al beneficio dell’incentivo. Era ora che qualche iniziativa del Governo, tra promesse e propagande, si perfezionasse in qualcosa di concreto a favore dei giovani e di quelle aziende che intendono investire in occupazione. Chi volesse approfondire la questione può scarica dal sito dell’INPS la circolare n. 138 del 27 settembre 2013. L’INPS […]