Ipotesi di abbassamento dell’età pensionabile

Dopo le accese discussioni causate dalle norme previste dalla Legge di Stabilità (se non hai letto gli articoli vedi qui e qui) e le critiche dei sindacati e di Confindustria, una nuova ipotesi farà discutere cittadini e parti sociali. Il ministro del lavoro Enrico Giovannini ha tenuto a precisare che la Legge di Stabilità 2104 non subirà modifiche sostanziali per quanto riguarda le pensioni durante l’iter di approvazione in Parlamento, ma ha affermato che l’ipotesi di pensionamento prima del compimento dei 62 anni di età non è esclusa.

Secondo il Ministro sarebbe infatti possibile studiare un progetto di pensionamento per gli under 62 che preveda però un sistema di penalizzazione e di incentivi, a patto che si siano raggiunti almeno 35 anni di versamento dei contributi. Si tratterebbe in realtà di una specie di prestito, tramite il quale il  futuro pensionato potrebbe sì anticipare il proprio ritiro dal mercato del lavoro, ma sarebbe tenuto alla restituzione di quanto ricevuto, in modo da non gravare sul sistema previdenziale nazionale.

La restituzione di quanto ricevuto potrebbe presumibilmente avvenire tramite una trattenuta sulla futura pensione. Attualmente non è possibile sapere se l’idea avanzata dal ministro Giovannini possa trovare realizzazione, ma allo stato attuale non riteniamo che questa proposta possa interessare un elevato numero di lavoratori, in quanto è forte il timore che le future trattenute vadano poi a gravare in modo troppo incisivo sull’assegno pensionistico, soprattutto per coloro che prevedono di ricevere pensioni molto basse.

Ulteriori novità in campo di pensioni sono all’orizzonte, soprattutto dopo le decisioni della Commissione Europea che aprirà una procedura di infrazione nei confronti del nostro paese a causa della diversa età necessaria per uomini e donne per ottenere la pensione. Secondo la Commissione questa norma sarebbe contraria ai principi dell’Unione, che stabiliscono l’indiscutibile parità dei diritti tra i sessi.
E voi cosa ne pensate?

2 commenti

  1. magari…. anche se con penalizzazione ( non avendo ancora i 35 anni ) … sono stanca ho voglia di godermi questi anni in qualita' di nonna e prendermi i miei spazi mettendo in pratica i miei hobbyes….inoltre molti di noi hanno gli anziani da seguire sia per problemi di salute e quando questi problemi fortunatamente non ci sono per problemi burocratici, i quali fortunatamente hanno una vita + longeva, in questo momento si deve continuare a lavorare, adeguarti con malavoglia al progresso, seguire il tutto etc etc non ce la facciamo + dateci la pensione in proporzione di quanto versato… siamo o no , noi cittadini tutti = di fronte alla legge?? dimostratecelo!!!

  2. anch'io avendo pwer un soffio mancato l'opportunità di andare in pensione a differenza del collega che per aver fatto l'anno di militare è pensionato già da un anno,non ce la faccio più,sono ancora energica ed attiva,ma il lavoro è più informatizzato,le leggi si susseguono a ritmo incalzante,non si assume da svariati anni e siamo sempre di meno…sento anch'io la necessità di passare questi ultimi anni in serenità,anche se con qualche penalizzazione,mi piacerebbe andare in pensione qualche anno prima dei 66 anni e mezzzo,ne ho 62 con 37 anni di servizio,,penso di averne diritto..grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *