• Andare in pensione anticipatamente riscattando gli anni di Università

    Ecco come funziona il riscatto degli anni universitari Una soluzione per accumulare un maggior numero di anni di contribuzione è quella di versare i contributi per gli anni di studio trascorsi all’Università in modo raggiungere più in fretta il requisito contributivo per andare in pensione qualche anno prima. Ma come funziona il riscatto degli anni di Università? Innanzitutto è bene sapere quali tipi di studi possono essere riscattati e quali no. In particolare, potranno essere riscattati i corsi universitari e di laurea, i diplomi post laurea, purché la durata non sia inferiore a 2 anni, così come i diplomi accademici […]

  • Riforma sulle pensioni: quali sono le proposte dei sindacati

    Ecco cosa è emerso dal confronto tra il governo e i sindacati Il mese scorso, un primo confronto tra il governo e i sindagati Cgil Cisl e Uil ha dato il via ad una serie di incontri per discutere le varie proposte e trovare una soluzione per modificare la riforma Fornero. Il primo incontro si è tenuto presso il Ministero del Lavoro in data 24 Maggio. In tale occasione, erano naturalmente presenti il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini, il segretario generale della Cgil Susanna Camusso, il segretario generale della Uil Carmelo Barbagallo […]

  • Le pensioni di reversibilità non verranno tagliate

    Ecco le ultime news sulle pensioni di reversibilità Ultimamente sono stati accesi diversi dibattiti sulle pensioni di reversibilità e si è diffusa la voce di possibili tagli. Infatti, sembrava che lo Stato volesse intervenire con un provvedimento di contrasto alla povertà secondo il quale le pensioni di reversibilità sarebbero state agganciate all’indice ISEE, subendo quindi forti tagli o venendo addirittura cancellate nel caso di superamento della soglia di reddito minimo prevista da questo indice. Il problema, deriva dal fatto che esso non prende in considerazione il solo reddito del beneficiario, bensì quello dell’intero nucleo familiare, considerando non solo il reddito […]

  • Andare in pensione con “Rita”: di cosa si tratta?

    Ecco in cosa consiste la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata Recentemente, accanto all’Ape di Renzi, è emersa la proposta di una nuova possibilità per consentire ai lavoratori di andare in pensione qualche anno prima. Si tratta della cosiddetta Rita, che sta per Rendita Integrativa Temporanea Anticipata. Questa soluzione si rivolge ai lavoratori con più di 63 anni di età che sono iscritti ad un fondo di previdenza complementare. In particolare, coloro che sono in possesso di questi requisiti potranno scegliere di andare in pensione con un massimo di 3 anni di anticipo, ricorrendo appunto a questa rendita attingendo al proprio fondo […]